Condizioni generali di vendita di Ritrama S.p.A.

1. INTERPRETAZIONE

1.1 Nelle presenti condizioni generali di vendita i seguenti termini hanno il seguente significato:

"Acquirente" indica la persona (fisica o giuridica) a cui il Venditore fornisce i Prodotti ai sensi di un Contratto;

“Codice Etico” indica il Codice Etico adottato da RITRAMA ai sensi del D.lgs. 231/2001 e successive modifiche e integrazioni che costituisca parte integrante del Modello;

“Condizioni” indica le presenti Condizioni Generali di Vendita;

“Conferma d’Ordine” indica la conferma scritta da parte del Venditore dell’Ordine di acquisto dei Prodotti inviato dall’Acquirente;

"Contratto" indica ciascun contratto per la vendita di Prodotti del Venditore all’Acquirente che incorpora le presenti Condizioni, la Conferma d’Ordine e l’Ordine;

“Informazioni Riservate” ha il significato di cui all’Articolo 18.

“Modello” indica il Modello Organizzativo adottato da RITRAMA ai sensi del D.lgs.231/2001 e successive modifiche e integrazioni;

“Ordine” significa l’ordine scritto dell’Acquirente di acquisto dei Prodotti del Venditore;

“Organismo di Vigilanza” indica l’organismo di vigilanza nominato da RITRAMA ai sensi del D.lgs 231/2001 e successive modifiche e integrazioni;

"Prodotti" indica i prodotti che il Venditore fornisce all’Acquirente ai sensi di ciascun Contratto;

"Venditore " indica RI.TRA.MA. – Rink Trading and Manufacturing S.p.A., con sede in Caponago (MB), via Senatore Simonetta n. 24 (anche “RITRAMA”), nonché le società controllate da o collegate a RITRAMA.

1.2 Le rubriche degli articoli delle presenti Condizioni sono indicate per facilità di lettura ma non vengono considerate quali criteri interpretativi delle disposizioni cui si riferiscono. Un termine usato al singolare include, a seconda del contesto, il plurale, e viceversa.

2. APPLICAZIONE

2.1 Le presenti Condizioni contengono i termini e le condizioni generali di vendita dei Prodotti del Venditore e costituiscono, insieme all’Ordine ed alla Conferma d’Ordine, parte integrante di tutti i Contratti stipulati dal Venditore con l’Acquirente aventi ad oggetto la vendita dei Prodotti ai sensi del seguente Articolo 3. Tali Condizioni prevalgono su qualunque diverso accordo, su qualsiasi altro termine o condizione (siano essi in conflitto o meno con le medesime) contenuti o richiamati in ogni altro documento inviato dall’Acquirente al Venditore, ovvero contenute o richiamate in ogni altra corrispondenza intercorsa tra Venditore ed Acquirente ovvero ancora implicitamente accettate dalla pratica degli affari o dagli usi commerciali, salvo quanto indicato nel seguente Articolo 2.3.

2.2 L’accettazione da parte dell’Acquirente della consegna dei Prodotti comporta (fatto salvo quanto stabilito al successivo Articolo 3) accettazione automatica, integrale, e senza riserva alcuna delle presenti Condizioni.

2.3 Qualunque modifica o variazione alle presenti Condizioni, ovvero differenti termini o condizioni, saranno validi ed efficaci solo se concordati per iscritto tra Venditore e Acquirente. In mancanza di accordo scritto in tal senso, le Condizioni prevarranno su ogni altro accordo o intesa e saranno le uniche applicabili al relativo Contratto.

2.4 Le presenti Condizioni si applicheranno a tutte le successive forniture di Prodotti effettuate dal Venditore all’Acquirente medesimo, senza necessità di ulteriore richiamo o rinvio al loro contenuto ovvero di ulteriore approvazione: esse pertanto regoleranno tutti i successivi rapporti di vendita tra Venditore ed Acquirente.

3. PREVENTIVI – ORDINI – ACCETTAZIONE – STIPULAZIONE DEL CONTRATTO

3.1 Ciascun preventivo eventualmente formalizzato dal Venditore nei confronti dell’Acquirente non costituisce un’offerta di vendita. Il Venditore si riserva il diritto di ritirare o modificare discrezionalmente ciascun preventivo in ogni momento prima della Conferma d’Ordine.

3.2 Gli Ordini (i) dovranno essere effettuati per iscritto e (ii) inviati al Venditore o tramite posta elettronica o mediante telefax. Inoltre, gli Ordini dovranno indicare con esattezza quantità, tipo, caratteristiche e numero dei Prodotti ordinati ed ogni altra informazione necessaria al Venditore per valutare gli Ordini al fine di deciderne l’accettazione.

3.3 Salva diversa e successiva pattuizione scritta tra Venditore ed Acquirente in tal senso, gli Ordini inviati dall’Acquirente si intenderanno irrevocabili. Qualora il Venditore non abbia inviato una Conferma d’Ordine all’Acquirente, l’Ordine si riterrà come non accettato dal Venditore e l’Acquirente non potrà pretendere alcunché con riferimento allo stesso.

3.4 L’accettazione del Venditore di un Ordine dell’Acquirente diverrà effettiva solo qualora tale accettazione risulti per iscritto sulla relativa Conferma d’Ordine del Venditore inviata all’Acquirente, ovvero qualora il Venditore, pur non avendo inviato la relativa Conferma d’Ordine all’Acquirente, abbia consegnato i Prodotti all’Acquirente e l’Acquirente non abbia comunicato per iscritto il proprio rifiuto a riceverli nel termine di 3 (tre) giorni dalla data della relativa consegna. Qualsiasi altra forma di accettazione, verbale o scritta, non sarà vincolante per il Venditore né costituirà conclusione di un Contratto.

3.5 Salvo quanto previsto ai precedenti Articoli 3.2 e 3.4, la conclusione di ciascun Contratto di vendita dei Prodotti del Venditore prevede (a) l’invio dell’Ordine da parte dell’Acquirente al Venditore, ai sensi dell’Articolo 3.2 delle presenti Condizioni; e (b) l’accettazione dell’Ordine mediante l’invio da parte del Venditore all’Acquirente della Conferma d’Ordine, ai sensi del precedente Articolo 3.4.

3.6 Gli Ordini accettati dal Venditore secondo le modalità di cui al precedente Articolo 3.4 saranno considerati finali e vincolanti per l'Acquirente.

3.7 L’Acquirente non potrà annullare e/o revocare, in tutto o in parte, gli Ordini trasmessi al Venditore. Qualora il Venditore, a sua esclusiva discrezione, ritenga di accettare qualsiasi cancellazione degli Ordini comunicata dall’Acquirente, quest’ultimo dovrà rimborsare al Venditore qualsiasi costo e spesa eventualmente sostenuti in conseguenza della cancellazione degli Ordini, inclusi i costi per i materiali già ordinati, i costi di magazzino nonché i costi e le spese per la preparazione dei Prodotti, impregiudicato ogni ulteriore rimedio di legge a beneficio del Venditore, anche di carattere risarcitorio.

4. DESCRIZIONE DEI PRODOTTI

4.1 Qualsiasi informazione tecnica relativa ai Prodotti pubblicata dal Venditore sul proprio sito internet, su manuali, cataloghi, schede di prodotto, listini prezzi o opuscoli pubblicitari deve intendersi esclusivamente descrittiva. Il Venditore si riserva il diritto di modificare in ogni momento e senza necessità di preventiva comunicazione, a propria sola ed esclusiva discrezione, i Prodotti o le loro caratteristiche e/o le loro specifiche tecniche.

5. PREZZI - CORRISPETTIVO

5.1 I prezzi dei Prodotti sono indicati nel listino prezzi del Venditore (aggiornato alla data di invio o pubblicazione), ovvero nei preventivi e/o nella Conferma d’Ordine. I Prezzi indicati nel listino prezzi e/o nel preventivo non sono vincolanti per il Venditore il quale, fino all’invio della Conferma d’Ordine, potrà insindacabilmente modificarli per effetto di intervenuti incrementi nel prezzo delle materie prime e/o dei materiali necessari alla realizzazione dei Prodotti, ovvero per l’aumento di tasse, imposte o oneri, inclusi quelli doganali, eventualmente stabiliti da qualsiasi Autorità italiana o straniera.

5.2 I prezzi dei Prodotti devono intendersi al netto di IVA, nonché di altre imposte o tasse che resteranno a carico dell’Acquirente. Le spese di spedizione e trasporto, così come le spese e gli oneri dovuti per l’esportazione e/o l’importazione dei Prodotti, saranno a carico dell’Acquirente oppure del Venditore a seconda della modalità di consegna pattuite per i Prodotti secondo le regole Incoterms.

5.3 Salvo diversa pattuizione scritta, gli sconti, se applicati, si riferiranno solo all’Ordine al quale si riferiscono e si applicheranno solo se concordati per iscritto dal Venditore.

6. TERMINI DI PAGAMENTO

6.1 Il pagamento delle fatture, se non diversamente convenuto per iscritto tra Venditore e Acquirente, dovrà avvenire integralmente e secondo i termini e le condizioni riportate nella Conferma d’Ordine del Venditore inviata all’Acquirente ai sensi del precedente Articolo 3.4. Il termine stabilito per il pagamento deve intendersi essenziale. Il Venditore avrà facoltà di sospendere la fornitura di Prodotti all’Acquirente in presenza di importi scaduti ed insoluti fino al momento in cui tali importi non verranno interamente saldati. L’Acquirente non avrà alcun diritto di ritardare il pagamento, in tutto o in parte, di quanto dovuto al Venditore e rinuncia fin d’ora al diritto di opporre o sollevare eccezioni di qualsivoglia natura, ivi inclusa quella di compensazione e riduzione.

6.2 Il Venditore potrà richiedere all’Acquirente che il pagamento del relativo corrispettivo sia garantito da fideiussione bancaria a prima richiesta o da lettera di credito irrevocabile e garantita, emesse da banche o istituti di credito di primaria importanza e di gradimento del Venditore. Qualora il pagamento del corrispettivo dovuto al Venditore sia effettuato mediante lettera di credito, i relativi costi e spese – salvo diversa pattuizione scritta - saranno posti a carico dell’Acquirente. Il Venditore, a propria insindacabile discrezione, valutate le condizioni patrimoniali e la solvibilità dell’Acquirente, ovvero nel caso di sopravvenuto mutamento delle condizioni patrimoniale dell’Acquirente, potrà in qualsiasi momento richiedere all’Acquirente il pagamento del corrispettivo, in tutto o in parte, anche prima della consegna dei Prodotti. Resta inteso che è facoltà insindacabile del Venditore di non effettuare la consegna dei Prodotti qualora l’Acquirente, al verificarsi delle circostanze previste nel presente Articolo 6.2., rifiuti di fornire al Venditore le garanzie richieste, ovvero qualora l’Acquirente rifiuti di provvedere al pagamento dei Prodotti prima della consegna.

6.3 Il Venditore, qualora vi sia fondato motivo di ritenere che l’Acquirente non sia o non sarà in grado di adempiere agli obblighi contrattualmente assunti, a propria insindacabile discrezione, potrà modificare o revocare termini e le condizioni di ogni facilitazione di pagamento concessa all’Acquirente; il Venditore potrà inoltre rifiutare di consegnare i Prodotti prima del pagamento del saldo degli stessi da parte dell’Acquirente senza che ciò comporti responsabilità alcuna del Venditore nei confronti dell’Acquirente.

6.4 Sulle somme scadute e non pagate matureranno interessi ai sensi dell’articolo 5 del Decreto Legislativo No. 231/2002 come modificato dal Decreto Legislativo 9 novembre 2012 n. 192, a far data dalla scadenza sino al pagamento integrale di quanto dovuto (interessi inclusi) sia prima che dopo l’instaurazione di un eventuale giudizio. Saranno a carico dell’Acquirente tutte le spese, giudiziali e stragiudiziali, sostenuta dal Venditore per il recupero del proprio credito.

6.5 L’Acquirente si assume ogni più ampia responsabilità per le conseguenze che possano derivare dal suo inadempimento e, in tal caso, il Venditore non incorrerà in alcuna responsabilità nei confronti dell’Acquirente qualora, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, rifiuti di procedere all’evasione di un Ordine, alla consegna dei Prodotti all’Acquirente, di concedergli facilitazioni di pagamento, ovvero qualora revochi tali facilitazioni. In ogni caso, il mancato pagamento degli importi dovuti al Venditore alle date prestabilite comporterà – oltre all’applicazione degli interessi di cui al precedente Articolo 6.4 - la decadenza dell’Acquirente dal beneficio del termine e il diritto del Venditore di pretendere la restituzione dei Prodotti rimasti impagati, impregiudicato ogni altro diritto o rimedio di legge.

6.6 Il Venditore avrà facoltà di compensare ogni ammontare eventualmente dovuto all’Acquirente con eventuali somme dovute dall’Acquirente al Venditore.

6.7 L’Acquirente non potrà opporre in compensazione al Venditore eventuali crediti vantati nei confronti del Venditore medesimo che derivino da altri rapporti commerciali intercorsi tra l’Acquirente e il Venditore né potrà in alcun modo effettuare alcuna altra o diversa compensazione, anche in caso di reclamo relativo ai Prodotti, con le somme dovute al Venditore.

7. CONSEGNA – ISPEZIONI – RECLAMI

7.1 La consegna dei Prodotti avverrà secondo le modalità stabilite tra Venditore e Acquirente e dovrà essere effettuata nei tempi indicati nel Contratto, restando inteso che il termine di consegna non potrà ritenersi essenziale.

7.2 Il Venditore potrà provvedere, affidandolo a terzi, all’organizzazione del trasporto dei Prodotti per la relativa consegna all’Acquirente, il cui costo sarà a carico dell’Acquirente medesimo o del Venditore a seconda delle modalità di consegna dei Prodotti pattuite secondo le regole Incoterms. Resta inteso che, in nessun caso, il Venditore si assumerà alcuna responsabilità per le operazioni di scaricamento.

7.3 Resta altresì inteso che, qualora l’Acquirente si rifiuti di prendere in consegna i Prodotti nel luogo prestabilito, l’Acquirente dovrà comunque tenere il Venditore manlevato ed indenne per ogni perdita, costo aggiuntivo, onere, spesa e danno sofferto o sostenuto in conseguenza di tale mancata consegna (inclusi, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, costi di stazionamento, costi di magazzino, oneri diritti e tasse doganali).

7.4 I Prodotti potranno essere venduti all’Acquirente a consegne ripartite e, in tal caso, il Venditore potrà provvedere alla fatturazione separata in relazione a ogni singola consegna.

7.5 L’Acquirente, una volta ricevuti in consegna i Prodotti, avrà cura di ispezionarli immediatamente e comunque entro 8 (otto) giorni dalla data della consegna, nonché di verificare che gli stessi siano conformi alle relative specifiche tecniche e che siano privi di vizi e difetti. In caso di vizi e difetti che siamo apparenti al momento stesso della consegna dei Prodotti, l’Acquirente dovrà apporre apposita riserva sul relativo Documento di Trasporto, illustrandone i motivi. L’Acquirente avrà inoltre cura di comunicare per iscritto al Venditore, immediatamente e sempre nel medesimo termine 8 (otto) giorni dalla data di consegna di cui sopra, eventuali difformità dei Prodotti rispetto alle specifiche tecniche ovvero eventuali vizi e difetti, allegando una dettagliata relazione in tal senso con le relative evidenze documentali, tra cui campioni di Prodotto e rilievi fotografici. In tal caso, il Venditore valuterà la fondatezza del reclamo dell’Acquirente e, ove il Venditore accerti, a suo insindacabile giudizio, la sussistenza di vizi o difetti ovvero la mancanza di conformità dei Prodotti rispetto alle specifiche tecniche, il Venditore dovrà adoperarsi per adottare gli opportuni rimedi ed apportare le necessarie modifiche ai Prodotti nei termini concordati con l’Acquirente, ovvero per sostituirli. Decorsi in ogni caso 15 (quindici) giorni dalla data della consegna dei Prodotti senza che il Venditore abbia ricevuto la predetta comunicazione scritta, i Prodotti si intenderanno accettati senza riserve dall’Acquirente, che dovrà effettuare il pagamento degli stessi secondo le previsioni del Contratto.

7.6 Resta espressamente inteso che, nel caso in cui l’Acquirente lamenti l’esistenza di vizi o difetti dei Prodotti ovvero la non conformità degli stessi rispetto alle specifiche tecniche, l’Acquirente non potrà in alcun modo, direttamente o indirettamente, sottoporre i Prodotti, in tutto o in parte, alle successive fasi di lavorazione, come pure affidarli a terzi per il medesimo scopo e, più in generale, disporne o immetterli in commercio, impegnandosi espressamente l’Acquirente a dare conferma scritta in tal senso al Venditore e tenere a disposizione del Venditore medesimo i Prodotti relativamente ai quali è sorta la contestazione e, comunque, a non utilizzarli anche successivamente.

7.7 In caso di inadempimento dell’Acquirente agli obblighi di cui al precedente Articolo 7.6, la Garanzia di cui al successivo Articolo 10.1 cesserà di essere efficace; inoltre, l’Acquirente terrà manlevato ed indenne il Venditore rispetto a qualsiasi pretesa, anche di terzi, che possa derivare nei confronti del Venditore medesimo per effetto di tale inadempimento.

8. RISCHIO E DIRITTO DI PROPRIETA’

8.1 Salvo diversa pattuizione tra Venditore ed Acquirente in tal senso, il rischio per la perdita, il deterioramento, il danneggiamento e/o il furto dei Prodotti passerà all’Acquirente al momento della consegna degli stessi al vettore.

8.2 Resta inteso che nonostante la consegna ed il passaggio del rischio, i Prodotti rimarranno di proprietà del Venditore finché l’Acquirente non avrà pagato integralmente il prezzo stabilito per i Prodotti, nonché ogni altra somma dovuta dall’Acquirente al Venditore in dipendenza di un Contratto. Resta altresì inteso che, in tal caso, il Venditore avrà facoltà di rientrare in possesso dei Prodotti, così come previsto ai successivi Articoli 8.3 e 14.3, senza che l’Acquirente possa sollevare eccezioni in tal senso, che si intendono fin d’ora rinunciate.

8.3 Nel caso in cui il Venditore intenda rientrare in possesso dei Prodotti ai sensi del seguente Articolo 14.3, l’Acquirente garantisce sin d’ora al Venditore il diritto di accesso ai propri stabilimenti ed uffici con e senza veicoli e durante il normale orario di lavoro con lo scopo di ispezionare i Prodotti di cui il Venditore abbia ancora il diritto di proprietà e/o di riprendere possesso dei medesimi. Tale diritto potrà essere fatto valere anche successivamente alla risoluzione di un Contratto e ciò indipendentemente dalla causa di risoluzione e senza pregiudizio per ogni altro eventuale diritto derivante dal Contratto medesimo o da altra fonte in capo al Venditore.

9. DIRITTI DI TERZI

9.1 Il Venditore non sarà responsabile nei confronti dell’Acquirente qualora fosse accertato che i Prodotti violano diritti di terzi. Qualora fosse affermato o lamentato che i Prodotti violino diritti di terzi e il Venditore ritenesse che tale asserita violazione potrebbe risultare fondata, quest’ultimo potrà discrezionalmente ed a proprie spese modificare o sostituire i Prodotti in modo tale che sia evitata la violazione dei diritti di terzi.

9.2 L’Acquirente dovrà informare immediatamente il Venditore di ogni azione o pretesa minacciata o esistente riguardante la violazione di qualsivoglia diritto di terzi. Il Venditore avrà il controllo e la direzione delle azioni o difese giudiziarie intraprese nei confronti di tali terzi. L’Acquirente dovrà fornire ogni ragionevole assistenza in tali azioni o difese a richiesta del Venditore ed i relativi costi saranno sostenuti dal Venditore.

10. GARANZIA E RESPONSABILITA’

10.1 Il Venditore garantisce esclusivamente che i Prodotti saranno conformi alle relative specifiche tecniche e saranno esenti da vizi e/o difetti di fabbricazione (la “Garanzia”). Tale Garanzia sarà valida per il periodo indicato sui singoli lotti di Prodotti con decorrenza dalla data di consegna dei Prodotti medesimi all’Acquirente. Resta in ogni caso inteso che la predetta Garanzia non opererà in caso di utilizzo dei Prodotti in maniera non conforme alle istruzioni, alle raccomandazioni e/o alle indicazioni tecniche fornite dal Venditore; in ogni caso di danneggiamento dei Prodotti; in caso di utilizzo dei Prodotti per scopi o applicazioni diverse da quelli per i quali sono stati fabbricati e, più in generale, in caso di errato o inappropriato utilizzo sia da parte dell’Acquirente che da parte di terzi; in caso di errato e/o improprio stoccaggio ed immagazzinaggio dei Prodotti ad opera dell’Acquirente o comunque di stoccaggio ed immagazzinaggio non conforme alle indicazione tecniche eventualmente fornite in tal senso dal Venditore, nonché in caso di violazione da parte del Venditore degli obblighi di cui al precedente Articolo 7.6.

10.2 Qualora fosse accertata la responsabilità del Venditore ai sensi del precedente Articolo 10.1, il Venditore provvederà alla sostituzione dei Prodotti difettosi. Resta inoltre inteso che (i) effettuate le sostituzioni dei Prodotti, l’Acquirente nulla avrà più di che pretendere nei confronti del Venditore, anche a titolo risarcitorio; (ii) in nessun caso - ed anche qualora l’Acquirente non abbia inteso accettare le sostituzioni dei Prodotti - la responsabilità del Venditore potrà eccedere l’importo complessivo del prezzo dei Prodotti a cui si riferiscono le pretese azionate dall’Acquirente e relativamente alle quali sia stata accertata la predetta responsabilità del Venditore; (iii) in nessun caso il Venditore e/o le società collegate a o controllate da RITRAMA saranno responsabili nei confronti dell’Acquirente in relazione a qualunque danno o perdita eventualmente sofferti dall’Acquirente in conseguenza della responsabilità del Venditore così come disciplinata dal presente Articolo 10.

10.3 Salvo quanto stabilito dalla presenti Condizioni, ogni altra garanzia riguardante i Prodotti espressa o implicita, prevista dalla legge o da altre fonti, contrattuali e non deve intendersi esplicitamente esclusa.

11. IMBALLAGGIO

11.1 I Prodotti saranno imballati per la spedizione in conformità agli standard di imballaggio del Venditore e per le normali condizioni di trasporto.

12. LICENZE E CONSENSI

12.1 Qualora una licenza ovvero un permesso o una autorizzazione governativa o di altra natura fosse necessaria per l’acquisto, il trasporto, l’importazione dei Prodotti da parte dell’Acquirente, quest’ultimo dovrà ottenere a proprie spese tale consenso o autorizzazione e, se richiesto, darne evidenza al Venditore. Il mancato ottenimento di tale consenso o autorizzazione non legittimerà l’Acquirente a non effettuare o ritardare i pagamenti del prezzo dei Prodotti.

13. FORZA MAGGIORE

13.1 Il Venditore non sarà in nessun caso responsabile per le perdite e/o i danni eventualmente derivanti dalla mancata o ritardata esecuzione di una qualunque delle obbligazioni di cui al Contratto qualora tale inadempimento o ritardo sia dovuto, in tutto o in parte, ad eventi di forza maggiore (quali, a mero titolo esemplificativo, incendi, esplosioni, catastrofi naturali, epidemie, restrizioni per quarantena, pericoli del mare, minacce o dichiarazioni di guerra, tumulti, blocchi, provvedimenti governativi, colpi di stato, scioperi, occupazioni, sabotaggi o altre controversie con i lavoratori, sinistri, guasti o impossibilità di utilizzo degli impianti, dei macchinari, dei mezzi di trasporto o dei mezzi per il carico, richieste, ordini o istruzioni impartite dall’autorità, significative riduzioni di materie prime) o da qualunque altra causa al di fuori del ragionevole controllo del Venditore. In tali casi, il Venditore potrà, a propria insindacabile discrezione, prorogare il termine di consegna dei Prodotti ovvero recedere dal Contratto. In ogni caso, nessun compenso, risarcimento o rimborso sarà dovuto all’Acquirente in caso di proroga del termine di consegna dei Prodotti o di esercizio del diritto di recesso di cui sopra.

14. RISOLUZIONE

14.1 Fermo restando quanto previsto agli Articoli 6 e 8 delle presenti Condizioni, in caso di inadempimento da parte dell’Acquirente di una qualsiasi obbligazione di cui al Contratto e/o alle presenti Condizioni, ovvero in caso di inadempimento dell’Acquirente all’obbligo di pagamento del Prezzo, il Contratto si intenderà automaticamente risolto qualora l’Acquirente non provveda all’adempimento nel termine di 15 (quindici) giorni decorrenti dalla comunicazione scritta del Venditore che contesta l’inadempimento e intima di rimediarvi entro il predetto termine.

14.2 L’Acquirente dovrà risarcire il Venditore di ogni perdita o danno direttamente o indirettamente derivante dall’inadempimento di qualsiasi disposizione del Contratto e/o delle Condizioni.

14.3 In ogni caso, fatto salvo quanto previsto all’Articolo 13, nonché agli Articoli 14.1 e 14.2 che precedono, il Venditore avrà facoltà di recedere immediatamente dal Contratto, a mezzo di comunicazione scritta inviata all’Acquirente, nei seguenti casi: (i) scioglimento, liquidazione, insolvenza, fallimento o sottoposizione dell’Acquirente ad altra procedura concorsuale, od anche la semplice presentazione da parte dell’Acquirente o di terzi di un‘istanza per la dichiarazione di fallimento o per l’ammissione ad altra procedura concorsuale; (ii) cessione dei beni ai creditori; (iii) cambiamento nel controllo dell’Acquirente che, ad insindacabile giudizio del Venditore, possa pregiudicare in modo significativo la capacità dell’Acquirente di adempiere alle proprie obbligazioni ai sensi del Contratto; (iv) procedimenti di esecuzione forzata sui beni dell’Acquirente o procedimenti analoghi che non siano definitivamente abbandonati nel termine di 10 (dieci) giorni. In ogni caso, nessun compenso, risarcimento o rimborso sarà dovuto all’Acquirente in caso di esercizio da parte del Venditore del diritto di recesso di cui sopra.

15. CESSIONE

15.1 L’Acquirente non potrà cedere, assegnare o trasferire, ovvero proporre di cedere, assegnare o trasferire alcuno dei suoi diritti o obbligazioni derivanti da un Contratto senza il preventivo consenso scritto del Venditore.

16. INVALIDITA’ PARZIALE

16.1 Per quanto ammissibile dalla legge, l’invalidità o inefficacia di tutte o parte delle Condizioni non comporterà l’automatica ed integrale invalidità o inefficacia delle rimanenti Condizioni.

17. TOLLERANZA - RINUNCIA

17.1 Il mancato o il ritardato esercizio da parte del Venditore dei diritti o rimedi previsti ai sensi di un Contratto, dalla legge ovvero dalle presenti Condizioni non comportano rinuncia a tali diritti o rimedi.

17.2 L’eventuale rinuncia, da parte del Venditore, all’esercizio dei diritti ad esso spettanti in caso di inadempimento dell’Acquirente ad una o più delle disposizioni delle presenti Condizioni o del Contratto, non potrà essere interpretata come rinuncia, da parte del Venditore, a far valere in ogni momento tale inadempimento ed ogni altro successivo inadempimento alle medesime disposizioni, anche qualora l’Acquirente abbia provveduto al pagamento, in tutto o in parte, del corrispettivo stabilito per i Prodotti.

18. RISERVATEZZA

18.1 L’Acquirente manterrà strettamente confidenziali tutte le informazioni, quale che sia la materia (tecnica, industriale o commerciale), la natura (know-how, metodi, processi, dettagli tecnici di installazione/istruzioni), la forma (scritta, verbale o su supporto elettronico) e ogni altra informazione relativa ai Prodotti, comunicata o rivelata dal Venditore nel corso dei loro rapporti commerciali.

18.2 Le Informazioni Confidenziali saranno utilizzate dall’Acquirente solo per l’esecuzione di ciascun Contratto e non saranno distribuite, rivelate o comunicate in alcun modo dall’Acquirente, fatta eccezione in ogni caso per i propri dipendenti o ausiliari tecnici che possano avere ragionevole necessità di venire a conoscenza delle predette Informazioni Confidenziali. In ogni caso, l’Acquirente farà in modo che gli stessi adempiano agli obblighi di riservatezza di cui alla presente clausola.

18.3 L’obbligo di riservatezza di cui sopra non troverà applicazione ogniqualvolta l’Acquirente fornisca prova che tali Informazioni Confidenziali (i) sono già di dominio pubblico o siano divenute tali per fatto non imputabile all’Acquirente (ii) sono state rivelate in ossequio a quanto previsto da norme di legge, regolamenti o ordini dell’autorità giudiziaria; (iii) sono state rivelate da terzi senza che l’Acquirente abbia violato il presente obbligo di riservatezza.

19. COMUNICAZIONI

19.1 Tutte le comunicazioni tra Venditore e Acquirente con riguardo alle presenti Condizioni Generali ed al relativo Contratto dovranno essere effettuate per iscritto, inviate a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo della sede legale del destinatario o ad altro indirizzo eventualmente comunicato di volta in volta con le medesime modalità di cui al presente Articolo 19, ovvero a mezzo telefax o posta elettronica. Le comunicazioni inviate a mezzo di lettera raccomandata con ricevuta di ritorno si intenderanno ricevute dal destinatario nella data indicata nella ricevuta di ritorno. Le comunicazioni inviate a mezzo fax si considereranno ricevute nella data indicata nel rapporto di ricezione.

20. LEGGE APPLICABILE – FORO COMPETENTE

20.1 Ciascun Contratto e le presenti Condizioni sono regolati dalla legge italiana, a prescindere da qualsiasi conflitto di norme.

20.2 Qualunque controversia dovesse insorgere con riferimento all’esecuzione ed interpretazione delle presenti Condizioni e del Contratto sarà sottoposta alla competenza esclusiva del Foro di Milano. E’ espressamente esclusa l’applicazione di qualsiasi convenzione in materia vendita di internazionale di beni.

20.3 Resta in ogni caso inteso che il Venditore avrà facoltà di adire l’autorità giudiziaria del luogo in cui l’Acquirente ha la propria sede.

21. OSSERVANZA DEL MODELLO E DEL CODICE ETICO EX D.LGS 231/2001

21.1 L’Acquirente si obbliga nei rapporti con il Venditore – anche per i propri dipendenti ai sensi dell’art. 1381 c.c. - a:

(i) rispettare il Modello ed il Codice Etico adottati da RITRAMA ai sensi del D.lgs 231/2001 e adeguare - in particolare - i propri comportamenti alle disposizioni del Codice Etico, rispetto a cui dichiara di averne ricevuto copia ed aver compreso il relativo contenuto;

(ii) Informare immediatamente l’Organismo di Vigilanza in merito al verificarsi di violazioni, anche potenziali, del Modello o del Codice Etico;

(iii) consentire a RITRAMA e all’Organismo di Vigilanza di effettuare le verifiche ritenute opportune sul rispetto del Modello e del Codice Etico da parte dell’Acquirente, nonché consegnare a RITRAMA e all’Organismo di Vigilanza i documenti eventualmente richiesti per l’effettuazione delle predette verifiche;

(iv) manlevare e tenere indenne RITRAMA da ogni pregiudizio che dovesse derivare a quest'ultima da propri comportamenti costituenti violazioni del Modello e del Codice Etico.

21.2 Il mancato rispetto del Modello e del Codice Etico da parte dell’Acquirente costituisce grave inadempimento contrattuale e dà diritto al Venditore, a propria discrezione, in funzione della gravità della violazione accertata, di:

(i) recedere dal Contratto senza preavviso mediante semplice comunicazione scritta inviata all’Acquirente secondo le modalità previste dal Contratto e/o dalle presenti Condizioni;

(ii) risolvere il Contratto ai sensi del precedente articolo 14.1, fermo restando il risarcimento dei danni eventualmente causati a RITRAMA.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk